Lo sdoppiamento astrale

Lo sdoppiamento astrale

Noi esseri umani, nel nostro vivere quotidiano, siamo maneggiati da forze soggettive ed incoscienti, attraverso le quali si manifesta il pensare, il sentire e l’agire umano. Queste forze incoscienti, le religioni le chiamano peccati, nella Gnosi, le chiamiamo ego o difetti. Queste forze, questi difetti di tipo psicologico risiedono nel nostro subcosciente.

Detrás de nuestra cara de santos se esconde el EGO.

Il subcosciente è chiamato nella Scienza Gnostica : la città psicologica. Nella nostra città psicologica risiedono ego o difetti dell’ira, orgoglio, furto, vanità, pigrizia, lussuria, avidità, violenza, egoismo e le sue migliaia di manifestazioni. Questi difetti sono stati creati attraverso il tempo e lo spazio, vengono per tanto da nostre vite precedenti.

El ser humano es un compuesto de cuerpo y alma.

Spieghiamo: l’essere umano è un composto di corpo ed anima, però più che corpo è anima. Questi corpi sono uniti da un cordone d’argento.San Paolo ci dice nella Bibbia: “possedete un corpo carnale e un corpo spirituale”.


Quando la persona dorme, l’ANIMA o corpo astrale esce dal corpo fisico dalla ghiandola pineale con rotta verso la quarta dimensione o mondo dei sogni.

Nel sogno ci vediamo come in una pellicola dove ognuno è l’attore principale. Nel sogno e con l’anima in stato incosciente, senza sapere il perché, possiamo viaggiare in altre città, in altri paesi, parlare con persone che non conosciamo, parlare con ANIME di persone già morte, vedere cose che devono succedere, ecc..

Al risveglio, l’ANIMA penetra nuovamente nel corpo fisico ed è possibile che la persona porti o no il ricordo dei suoi sogni.

Disponiamo di pratiche affinché voi stessi vediate uscire la vostra anima dal corpo, il vostro corpo fisico sdraiato e dopo vi spostiate coscientemente a qualsiasi luogo dello spazio infinito.

L’Uscita in Astrale
Esiste una scienza ed una saggezza sconosciuta dalla scienza moderna. I saggi e Maestri del passato conoscevano la forma del viaggiare oltre il tempo e lo spazio, per scoprire i segreti dell’universo.

Per secoli questa informazione s’è mantenuta occulta, però in questa pagina riveleremo questo mistero. Consegneremo la chiave per penetrare coscienti nella 5ª dimensione della natura, nel mondo dello sconosciuto, nel mondo delle grandi rivelazioni, ovvero, la regione astrale.


Gli iniziati, per viaggiare verso questa 5ª dimensione utilizzano una poderosa chiave: Lo sdoppiamento Astrale.


Lo sdoppiamento astrale consiste nello staccarsi a volontà dal corpo fisico al momento di dormire e viaggiare alla 5ª dimensione superiore, la stessa conosciuta come la Prima Regione dei Cieli.


Con lo sdoppiamento astrale potrete acquisire la saggezza dei profeti, viaggiare a luoghi mai immaginati, vedere lo spazio ed il futuro, conoscere civilizzazioni di altri pianeti ed aprire le porte alla conoscenza universale.


Pratica per uscire in astrale


Vi sdraiate e rilassate il corpo per eliminare la tensione muscolare. Collocate la mano sinistra sopra il cuore e quindi la destra sopra la sinistra. Portate l’attenzione al cuore e pregate il Padre Nostro, chiedendo al Vostro Dio Interiore, che vi aiuti ad uscire in corpo astrale. Per facilitare l’uscita cosciente in corpo astrale, pronunciate un mantram o parola di potere: FARAON; questa si pronuncia nella seguente forma: FAAA RRRAAA OOONNN.


Ripetete questo mantram moltissime volte, potete vocalizzarlo un po’ più soave, come lo potete vocalizzare mentalmente ed addormentarvi mantenendo le ginocchia alzate verticalmente, quindi addormentarsi. Sentirete che tutto il corpo si addormenterà e diventerà molto pesante. Questo è molto normale e succede tutte le notti, giacché è il processo del corpo nell’addormentarsi.


Immediatamente, sentirete dietro la testa, nel lato destro un suono molto acuto come quello che produce il grillo.


Quando sentite questo suono, non vi spaventate, alzatelo di volume e dategli maggiore risonanza a volontà e quando il suono sta vibrando intensamente, alzatevi dal vostro letto; non vi mettete a pensare che cosa state facendo, “che se vi alzate dove rimarrà il corpo…”, semplicemente alzatevi e nell’alzarvi, la natura si incaricherà di separare il corpo astrale dal corpo fisico, Voi l’unica cosa che dovete fare è alzarvi.


Chiaro che non si tratta di alzarsi mentalmente, alzatevi dal vostro letto. Tutte le notti lo fate incoscientemente; adesso lo farete coscientemente.

Nell’uscire dal vostro corpo, fate un saltino con l’intenzione di flottare nell’atmosfera. Se flottate significa che siete nel corpo astrale. Se non flottate, tornate a mettervi nel vostro letto e ripetete l’esperimento.


Non vi stancate, non stancatevi mai, se non avete potuto, domani riuscirete. Molte persone trionfano immediatamente, altre rimangono uno o due mesi; in ogni caso è la volontà e la tenacia che ci faranno trionfare.


Nell ‘ uscita in astrale cosciente non c’è da avere nessun timore poiché in tutti i modi nel dormire usciamo sempre incoscientemente e non ci succede nulla.


Non vi preoccupate di come tornare indietro, perché il corpo fisico al momento del risveglio vi attrarrà verso di lui. Non esiste la possibilità che rimaniate in qualche luogo o che moriate, giacché siete legati al corpo fisico con il cordone d’argento.


E neppure nessuno potrà entrare dentro di voi, perché se così fosse, già tutti ci saremmo svegliati in altri corpi.


Dove possiamo andare?
Nello sdoppiarvi sarete liberi del vostro corpo fisico e pronti per viaggiare alla velocità della
luce (Einstein dimostrò che il prodotto della massa per la velocità della luce al quadrato è uguale ad energia, questo ha relazione diretta). Chiedete al vostro Dio Interno che vi trasporti al luogo che volete investigare o conoscere.

En cuerpo astral podemos viajar a otros planetas.


Potrete viaggiare ad altri pianeti, e parlare con esseri extraterrestri. Potrete viaggiare in altri paesi. Potrete viaggiare al luogo dove si trovano i registri akasici della natura ( il registro delle vite passate ) e lì potrete studiare in forma diretta la vera storia dell’umanità, rivivendo quello che realmente successe nel passato, proiettato come se fosse una pellicola.


Potrete viaggiare al tribunale della Giustizia Divina o Palazzo del Karma, dove tutte le persone sono giudicate. Lì pesano le nostre buone o cattive opere e tutto quello che facciamo ha un valore che sarà premiato o castigato dai giudici divini. Potete invocare i Maestri che sono esseri di luce e conversare con gli angeli.

Super-Dinamica Sessuale.

Super-Dinamica Sessuale

Le profetesse di Delfo che profetizzavano alle moltitudini in mezzo alle torce, consegnarono ai sette saggi della Grecia, tra questi si trovavano SOLONE e MILETO il lemma massimo della saggezza: “UOMO CONOSCI TE STESSO” che significa: “UOMO CONOSCI TE STESSO E CONOSCERAI L’UNIVERSO E GLI DEI”.


In questo senso la GNOSI é un’autentica scuola dell’auto conoscimento.


Eliminare i difetti dalle radici è possibile solo nella forgia dei Ciclopi, nel pieno coito chimico.


Uomo e donna, sessualmente uniti, sono circondati da terribili forze cosmiche.

 Uomo e donna, sessualmente uniti, sono avvolti dalle poderose forze che misero in esistenza l’universo.


L’uomo è la forza positiva, la donna è la forza negativa. La forza neutra concilia entrambi. Se le tre forze si dirigono contro un aggregato psichico o difetto, questo si riduce a polvere cosmica. L’uomo in pieno coito chimico, deve aiutare sua moglie, prendendo gli aggregati psichici di lei come se fossero i propri. La donna deve prendere gli aggregati psichici dell’uomo come se fossero i propri.


Così, le forze positive, negative e neutre, debitamente unite, si dirigeranno contro qualsiasi aggregato o difetto.


Questa è la chiave della super dinamica sessuale per disintegrare gli aggregati psichici. Uomo e donna sessualmente uniti, devono supplicare alla loro vergine o madre divina, l’eliminazione di quello o quell’altro difetto, preventivamente compreso. Se l’uomo vuole eliminare il difetto dell’odio, ira, gelosia, lussuria, ecc, supplicherà sua madre divina che le disintegri quel difetto e la sua sposa farà la stessa supplica, come se il difetto di lui fosse di lei.


Così procederà l’uomo con i difetti della sua sposa, prendendoli come propri.


Questa è la chiave della super dinamica sessuale: connessione del LINGAM-YONI, senza eiaculazione dell’entità del seme, dirigendo le tre forze contro ogni aggregato psichico.


In questa forma conosceremo i misteri della vita e della morte.


Dobbiamo ricordare che l’energia sessuale ascende per i canali ignei di fuoco che si trovano nella nostra colonna vertebrale verso il cervello e il cuore.


L’ascesa dell’energia sessuale sublimata nel cosciente e saggio uso del sesso per ogni vertebra spinale, di tipo eterico, implica determinate virtù.

Ostensibilmente dobbiamo essere provati prima di arrivare a tale o qual’altra vertebra. Ricordiamo che l’oro si prova con il fuoco e la virtù con la tentazione. È chiaro che se il discepolo non lavora con l’eliminazione dei difetti, l’energia sessuale non potrà ascendere per i canali ignei di fuoco della colonna vertebrale, anche se non si sparga il seme.


Il risultato sarà che polarizzerà il fuoco nei chacras del basso ventre e si convertiranno in hanamusseniani e in maghi neri, anche con poteri e da questi sorgeranno i falsi profeti che in questi tempi della fine, stanno ingannando anche gli scelti.

È per questo che nella Gnosi, ai discepoli, prima gli si insegna a conoscere ed eliminare i propri difetti (autoconoscenza) e dopo gli consegniamo i misteri del sesso.

EGO

I differenti io

Il mammifero razionale chiamato uomo, non possiede realmente un’individualità definita. Indiscutibilmente, tale mancanza di unità psicologica nell’umanoide è la causa di tante difficoltà e amarezze. Il corpo fisico è un’unità completa e lavora come un insieme organico, a meno che non sia malato. Tuttavia la vita interiore dell’umanoide non costituisce in alcun modo un’unità psicologica. La cosa più grave di tutto ciò, a dispetto di quanto
dicano le diverse scuole di tipo pseudo-esoterico e pseudo-occultista, è l’assenza d’organizzazione psicologica nel fondo stesso di ogni soggetto. Certamente, in tali condizioni, nella vita interiore delle persone non esiste lavoro armonioso come un tutt’uno. L’umanoide, rispetto al suo stato interiore, è una molteplicità psicologica, una somma di Io. Gli ignoranti istruiti di quest’epoca tenebrosa rendono culto all’Io, lo divinizzano, lo pongono in cima agli altari, lo chiamano “Alter Ego”, “Io superiore”, “Io divino”, ecc., ecc., ecc… I sapientoni di quest’età nera nella quale viviamo non vogliono rendersi conto che “Io superiore” o “Io inferiore” sono due sezioni dello stesso Ego pluralizzato… L’umanoide non ha certamente un “Io permanente”, bensì una moltitudine di differenti Io infraumani e assurdi. Il povero animale intellettuale, erroneamente chiamato uomo, è simile ad una casa in disordine nella quale, invece di un padrone, esistono molti servitori che vogliono sempre comandare e fare ciò di cui hanno voglia… Il maggior errore dello pseudo-esoterismo e pseudo-occultismo a buon mercato è di supporre che gli altri possiedano o che si abbia un “Io permanente e immutabile”, senza principio e senza fine… Se coloro che così pensano risvegliassero la Coscienza, fosse anche solo per un istante, potrebbero evidenziare chiaramente da loro stessi che l’umanoide razionale non è mai lo stesso per molto tempo… Il mammifero intellettuale, dal punto di vista psicologico, è in continuo cambiamento…
Pensare che una persona che si chiama Luigi sia sempre Luigi risulta qualcosa di simile ad uno scherzo di cattivo gusto… Tale soggetto di nome Luigi ha in se stesso altri Io, altri Ego che si esprimono attraverso la sua personalità in differenti momenti, e sebbene a Luigi non piaccia la cupidigia, ad un altro Io in lui –chiamiamolo Giuseppe– la cupidigia piace, e così di seguito… Nessuna persona rimane la stessa in modo continuo; realmente, non è necessario essere molto saggi per rendersi conto esattamente degli innumerevoli cambiamenti e contraddizioni di ogni soggetto… Supporre che qualcuno possegga un “Io permanente ed immutabile” equivale senz’altro ad un abuso nei confronti del prossimo e di se stessi… Dentro ogni persona vivono molte persone, molti Io; questo lo può verificare da se stessa e in modo diretto qualsiasi persona sveglia, cosciente…

La legge del karma

Legge del karma

La scala cosmica

Los jueces se encargan de velar porque se cumplan las leyes.

È urgente e necessario sapere che così come esistono in questo piano fisico o terza dimensione, diversi tipi di legge che dobbiamo rispettare, tribunali e giudici che si incaricano di vegliare affinché si rispettino le leggi e castigare colui che le viola, lo stesso troviamo nella quinta dimensione della natura nella costellazione della bilancia, il tribunale della giustizia divina, incaricato di amministrare il Karma e il Dharma dell’umanità, ed indicarci attraverso i messaggeri divini, la linea di condotta che dobbiamo osservare per equilibrare la nostra bilancia interiore, così come i requisiti che dobbiamo soddisfare per raggiungere la realizzazione o perfezione, che è la ragione fondamentale per la quale ci troviamo sul pianeta terra.


Tutti nella nostra attuale esistenza, stiamo raccogliendo quello che abbiamo seminato nelle nostre vite anteriori e allo stesso tempo stiamo seminando quello che raccoglieremo nella prossima vita.

Mai comprendiamo questo, ed è così che l’umanità, non potrà scappare da questa catena di conseguenze, giacché mai sappiamo il perché delle nostre sofferenze.


Quando una persona semina disgrazie, causando danno ad altri, di fatto le stesse disgrazie andrà a raccogliere. Questa è la legge del Karma.

Temis representa a la Justicia Celestial.


La legge del karma è quella legge che adatta saggiamente ed intelligentemente l’effetto e la sua causa.Tutto il bene ed il male che abbiamo fatto in una vita, ci porterà conseguenze buone o cattive per questa o la prossime esistenze. Non dobbiamo dimenticare i proverbi Cristiani: “colui che semina fulmini, raccoglie tempeste”; “con il bastone con cui misuri sarai misurato e con vantaggio”, “occhio per occhio e dente per dente”, “colui che di ferro uccide di ferro muore”.

La legge del Karma regge tutto il creato, ed è una legge immodificabile. Questa si conosce come “Giustizia celestiale”. Colui che viola una legge crea dolore per se stesso. Nella gnosi, la rappresentiamo con una bilancia. Il piatto destro corrisponde alle buone opere e si chiama Darma. Il piatto sinistro corrisponde alle cattive opere e si chiama karma. Questa legge si conosce anche come la legge di azione e conseguenza o causa ed effetto.


La legge del Karma ci controlla e vigila in ogni momento e per questo qualsiasi atto buono o cattivo delle nostre vite ha le sue conseguenze. Tutto il male che facciamo dobbiamo pagarlo e tutto il bene che facciamo ci sarà ricompensato. Dio ci diede il libero arbitrio e possiamo fare quello che vogliamo, però dobbiamo rendere conto di tutti i nostri atti di fronte alla Giustizia Divina.

Cada cual nace donde le corresponde de acuerdo a la ley del karma.


Quando uno viene a questo mondo porta il suo destino e per questo alcuni nascono tra cuscini di piume ed altri nella disgrazia. Se nella nostra esistenza feriamo, adesso ci feriscono, se uccidiamo adesso ci uccidono, se rubiamo, ora ci rubano e così, “con il bastone che misuriamo adesso ci misurano e con interessi.

Palacio de la Justicia Divina: Anubis y sus 42 jueces.

Ogni persona è scritta nel libro del Karma che si trova nel palazzo della Giustizia Divina. Questo palazzo si trova nella 5 a dimensione della natura, è diretta dal Maestro Anubis e dai 42 Giudici della legge. È possibile comprovare questo che stiamo affermando, e per farlo la persona dovrà imparare ad uscire coscentemente con il corpo astrale


Comprendere integralmente la Legge del Karma è indispensabile per orientare la nave della nostra esistenza in una forma positiva ed edificante. Il Karma è una legge di compensazione e non di vendetta.


Il karma è una medicina che ci somministrano per il nostro bene; disgraziatamente, la gente anziché inchinarsi con reverenza davanti all’eterno Dio vivente, protestano e/o bestemmiano, giustificano se stessi, si discolpano e si lavano le mani come Pilato (Bibbia Cristiana).


Quando protestiamo non ci modificano il Karma, se non che si trasforma più duro e più severo.Pretendiamo fedeltà dal coniuge quando siamo stati adulteri in questa o in vite precedenti. Chiediamo amore quando siamo stati spietati o crudeli; chiediamo comprensione quando non abbiamo mai dato comprensione a nessuno.


Aneliamo felicità intense quando siamo stati l’origine di molte disgrazie. Avremmo voluto nascere in un luogo bello e con molte comodità, quando nelle vite anteriori non sapemmo fare una famiglia.


Vogliamo che i nostri figli ci obbediscano, quando mai sapemmo ubbidire ai nostri genitori. Ci disturba terribilmente che ci calunnino, quando siamo stati sempre calunniatori, ed abbiamo riempito di dolore il mondo.


È dire pretendiamo quello che non abbiamo dato… È possibile che in vite anteriori fossimo malvagi e crudeli, per questo meritiamo il peggio, però supponiamo che ci debbano dare il meglio.


Quando la Legge Cosmica va’ a percepire ad una persona un Karma, prima la sottomette ad un giudizio interno. Se ha Dharma, ovvero se ha fatto buone opere, non soffre nessun patimento, altrimenti, se non ha capitale cosmico, paga con dolore.


Normalmente le persone hanno sogni che gli annunciano quello che gli succederà; per esempio; sognare che la polizia ci mette in carcere, vederci nudi, inzupparci nella pioggia, ecc..


Generalmente, quando la Legge ci chiede la riscossione, sempre pensiamo che siamo innocenti, che non dobbiamo nulla. C’è anche qualcuno che maledice contro la giustizia qualificandola come ingiustizia. Però sempre dobbiamo ricordare che la Legge a nessuno da quello che non si merita, ad ogni uno dà secondo le sue opere.

Indígena encarcelada.


Adesso il lettore capirà perché le carceri sono piene di “innocenti”, persone che in questa vita non hanno fatto nulla, però che in vite precedenti commisero delitti gravissimi. Ripetiamo: la Legge di Dio a nessuno dà quello che non si merita, ad ognuno dà secondo le sue opere…

Ci sono alcuni che nascono in cuscini di piume con tutte le comodità per prepararsi intellettualmente e conducono stili di vita, per molti invidiabili, altri non hanno la stessa sorte, però nemmeno soffrono sul piano economico. Sebbene ci sono altri che soffrono spaventosamente e devono mendicare per sopravvivere. Ci sono milionari che soffrono mali incurabili e non possono mangiare quello che gli provoca, un ulcera o un’altra dolenzia.


Ci sono molti poveri che hanno una salute formidabile. La Legge riscuote da ogni uno secondo le sue mancanze. La Giustizia Cosmica la possiamo comparare ad una grande banca.


Qui nel piano fisico, se noi abbiamo un conto bancario e depositiamo costantemente (questo è equivalente a fare buone opere), il nostro saldo aumenterà. Se giriamo un assegno (è equivalente a pagare o guadagnare un Karma), è logico che lo pagheranno.


Se ritiriamo maggior denaro ogni giorno (violando la Legge di Dio), il nostro conto diminuisce fino ad andare in “rosso”; in questo momento cominciamo a patire, a pagare con dolore il dolore che abbiamo causato.


Se abbiamo cattive azioni o Karma, significa che abbiamo consumato il nostro capitale cosmico, se depositiamo, ossia, facciamo buone azioni con i nostri simili, guadagneremo Dharma ed usciamo bene nei nostri affari davanti al tribunale Cosmico. Il risultato è felicità, salute e successo nelle nostre vite.

Affari Cosmici

Equilibrio interiore

Il Karma si può pagare con il Dharma, è dire, facendo buone opere.
 
Così come in questo piano fisico possiamo cancellare i nostri debiti con il denaro, così lo stesso possiamo pagare il Karma con Denaro Cosmico o Dharma e così noi ci liberiamo del dolore e della sofferenza.

La Giustizia e la Misericordia sono le due colonne della Legge Divina.


La Giustizia senza la Misericordia è tiranna, la Misericordia senza la Giustizia è compiacenza con il delitto.
Per questo il Karma è negoziabile, ed ognuno può modificare il suo destino, facendo un accordo con Dio: un AFFARE COSMICO.
Molte persone che soffrono si ricordano delle proprie amarezze desiderando rimediarle, ma si dimenticano delle sofferenze altrui e questo stato egoista peggiora la loro situazione.


Se queste persone, si dedicheranno a servire i loro simili, a dar da mangiare agli affamati, a vestire i nudi, ad insegnare a coloro che non sanno, ecc., metteranno buone opere sul piatto della bilancia cosmica per inclinarlo a loro favore e troveranno rimedi alle loro necessità.

Così comprenderemo quella frase biblica del Cristo: “CERCATE IL REGNO DI DIO E GIUSTIZIA (pagate quello che dovete ed il resto vi sarà dato in aggiunta).

Sfortunatamente l’umanità è molto egoista e per questo soffre. Nessuno si ricorda di Dio, ne dei suoi simili, sino a quando è nella disperazione e questo è qualcosa che tutto il mondo ha potuto comprovare.
Volete guarire da una malattia? Guarite un altro. Qualche parente è in carcere? Lavorate per la libertà di altri.
Avete fame? Dividete il pane con coloro che stanno peggio di voi.

Quando voi finite di pagare il valore equivalente corrispondente ad ogni karma, il castigo sarà tolto; altrimenti lo pagherete con dolore, in questa o in altre vite. Così è la legge…

Una forma molto pratica di cancellare il karma, questo lo abbiamo comprovato molte volte, èconoscere, praticare e divulgare gli insegnamenti gnostici sopra la faccia della terra.
Giacché in questa maniera, consegniamo alle persone, le chiavi per incontrarsi con se stesse, per conoscere, cambiare e vivere meglio.


Nel mondo della Giustizia Divina questo forma la moneta più appetibile per gli affari, ovvero, dare questi saggi insegnamenti alle persone, è equivalente a negoziare con dollari cosmici.

Il Nostro Dio interiore, molte volte nei sogni e nei simboli, ci mostra il karma o castigo con il quale ci vanno a pagare. Esempio: sognare che la polizia ci detiene, vedersi nudi, bagnandosi con acqua piovana, attaccati da un leone, bagnandosi in acqua sporca, ecc. 

Se avete un problema economico o sentimentale e volete una soluzione perfetta; al coricarvi recitate adagio il Padre Nostro, come se parlaste con una persona che si chiama Dio.
Alla fine della recita dite: “Dio mio, aiutami a risolvere questo problema”, nuovamente recitate il Padre Nostro e chiedete l’aiuto. Ripetete fino ad addormentarvi. Dovete farlo con molta fede.

È possibile che quella stessa notte il Vostro Dio interiore vi dia la risposta in sogno.
Si può chiedere la cura di una malattia, però dovete fare delle opere, giacché la fede senza opere è fede morta.

È possibile conseguire crediti con la Giustizia Divina, questo molti lo ignorano.
È urgente sapere che ogni debito si deve cancellare con buone opere o con supremo dolore.

Classe di Karma.

Classe di Karma

Per migliore comprensione della legge del Karma, studiamo la seguente classificazione:

|Familia triste

Karma familiare:
ad ogni essere umano corrisponde un padre una madre, qualche fratello, uno sposo e qualche figlio. Con tutti questi è legato dalla legge del Karma. Qualcosa gli dobbiamo e qualcosa ci devono, d’accordo e secondo come ci siamo comportati nelle vite precedenti.

Per questo ci toccano a volte figli, genitori o fratelli stupidi, mostruosi, siamesi, lebbrosi, tubercolosi, drogati, alcolisti o epilettici. Lo stesso possiamo meritare qualche genitore e/o figli che ci maltrattano e abbandonano. Uno sposo che tradisce e maltratta la sua sposa o viceversa.

Accidente

Karma collettivo:
è quello con il quale diverse persone sono pagate quando hanno karma individuali simili. Li riunisce e soffrono una calamità, una inondazione, una siccità, peste, epidemie, ecc.

Tsuami

Karma Nazionale:
è il castigo che soffre tutta una nazione, esempio; un terremoto,
una guerra civile, ecc.

Hitler

Karma Mondiale:
è il castigo che riceve tutta l’umanità come conseguenza delle sue male opere. Esempio; le guerre mondiali.

Karma duro

Karma-duro:
è il karma per le cattive azioni commesse nelle vite passate. Nel non realizzare sufficienti opere nella vita, il karma si sviluppa e dobbiamo pagarlo con molto dolore e sofferenza. Il karma duro non è negoziabile. Esempio: l’AIDS, il cancro, l’epilessia, ecc.

Pareja

Karma-saya:
è l’unione karmica che si compie ogni volta che un uomo ha una relazione sessuale o fornica con una donna. Per questa unione le due persone condividono tra loro il karma ed i difetti. Per il karma-saya, la coppia rimane unita nel libro del karma. È un legame astrale, sessuale e karmico.

Niño triste

Karma individuale:
è il castigo o conseguenza che riceve ogni essere umano per le sue male opere commesse in questa o in vite precedenti. Per questo karma individuale, qualcuno nasce cieco, altri orfani, altri tubercolosi, con cancro , lebbra, epilessia, con corpi mostruosi o con deformazioni siamesi, ecc. già lo dice il saggio Salomone nei suoi proverbi: “quello che l’uomo seminerà, lo stesso raccoglierà”.


Chi nasce cieco?
La cecità è un castigo alla malvagità commessa in questa o in vite precedenti.


A chi dà la lebbra?
La lebbra è un castigo alle persone straordinariamente egoiste sebbene contino con ricorsi, non aiutano nessuno. È il castigo all’egoismo.


Chi nasce mostruoso?


La mostruosità è il castigo dei mentitori, dobbiamo ricordare che colui che mente, pecca contro il Padre (Dio), che è la verità.


Chi soffre di sterilità?
La sterilità è il castigo per le persone che hanno abortito i suoi figli nelle vite anteriori; per la donna che ha usato anticoncezionali, anelli, o si è fatta tagliare le trombe e per gli uomini che si sono sottoposti alla vasectomia.


Chi nasce o si trasforma in stupido?
La stupidità è il castigo o conseguenza di chi ha dannato il cervello con l’abuso intellettuale , droghe, alcool, masturbazione , ecc.

In ogni ubriacatura, per esempio, si distruggono 9 milioni di neuroni cerebrali, come conseguenza l’alcolista può nascere stupido nella prossima esistenza. Lo stesso è il castigo per coloro che coltivano e commerciano con droghe (marijuana, coca, basuco, cocaina, L.S.D. , ecc.). Queste droghe distruggono il cervello, il corpo e l’anima della gioventù del mondo.
Chi soffre di tubercolosi? La tubercolosi è il castigo del materialismo, a coloro che negano Dio, al proprio soffio divino; essi soffriranno questa terribile malattia.


Chi nasce siamese?

I siamesi nascono come castigo o conseguenza per tutti coloro che fanno innesti, in piante, in animali o organi in esseri umani. Ogni essere umano ha un corpo ed un’anima differente: al realizzare un innesto, la parte astrale o eterica di entrambi rimane unita e il castigo a questo è nascere siamesi.


Quando si innestano organi umani, l’organismo li rifiuta, giacché la parte vitale e astrale dell’organo innestato è differente e questo porta molte conseguenze nella salute di coloro che si fanno questi innesti. I frutti di piante innestate, non hanno semi, giacché non sono creati dalla stessa natura (non vengono da Dio), per tanto causano squilibri nella natura umana.


Chi rimane o nasce orfano?
Gli orfani nascono o rimangono, come castigo o conseguenza per tutti coloro che abbandonano i propri figli e/o che si abituano ad avere figli irresponsabilmente.Tutte le sofferenze di queste creature, vengono accumulate e le devono pagare moltiplicate.


A chi da il cancro?
Il cancro è un’infermità incurabile per la medicina ufficiale. La causa di questa infermità è la fornicazione. Fornicare è perdere l’energia sessuale e quando in varie vite si compie un determinato numero di fornicazioni, la persona soffre il temibile cancro. La possibilità di cancro aumenta quando l’essere umano consuma alimenti o animali alimentati con ormoni sintetici che stimolano la crescita e lo stesso quando la donna usa anticoncezionali ormonali.


Chi soffre di rachitismo?
Il rachitismo è la conseguenza del materialismo nelle vite anteriori.


Chi sono abortiti prima di nascere?
Le madri che abortiscono, i padri che pagano per uccidere i propri figli con la morte crudele dell’aborto ed i medici che lo praticano, moriranno al nascere abortiti, tante volte quante lo hanno fatto, più le conseguenze. I medici studiano per salvare le vite e non per toglierle a bambini innocenti. 


Chi nasce omosessuale?
L’omosessualismo e il lesbianismo sono le conseguenze per abusare o per negare il sesso. Coloro che ingannano le donne, così come coloro che hanno relazioni sessuali con parti del corpo non idonee, corrono il rischio di nascere omosessuali e/o lesbiche.

Nella Gnosi apprendiamo a rispettare la natura; le relazioni per l’ano, con animali, ecc. fanno parte della degenerazione sessuale. 


Chi nasce muto?
Il Vangelo di San Giovanni ci insegna: “in principio era il verbo, il verbo era con Dio e tutte le cose per lui vennero fatte e senza di lui nulla di quello che è fatto, fu fatto”. Secondo questo, nel principio, il verbo, la parola, erano sacri, però dire volgarità anche per il sesso femminile è diventato più comune che lavarsi le mani. Tutto questo ha sgraziato il verbo, la parola. Le persone troppo volgari o che maledicono Dio, corrono il rischio di nascere muti nelle prossime esistenze.


A chi tocca fare il mendicante?
Persone che sono state in vite passate grandi multimilionari, avari e sfruttatori . Chiedere l’elemosina è il castigo per i grandi milionari che tutto accaparrano e che hanno di più di quello che spetta, a causa della loro avidità. Denaro che ottengono con lo sfruttamento e il dolore del prossimo. Il Cristo disse: “date ad ogni giorno il vostro impegno” e Samael Aun Weor ci insegna: “dove termina la necessità comincia l’avidità”.


Come si interpreta il vaiolo karmicamente?
È il risultato dell’odio.


A chi tocca nascere con l’epilessia?
È il castigo per coloro che invocano morti. Questa malattia è incurabile per la medicina ufficiale. La Bibbia ci dice: ” maledetto colui che invoca gli spiriti dei morti”.

Con questo si verifica che la bibbia parla delle anime dei morti e le persone che le invocano in sessioni di spiritismo e/o con la tavola, corrono il pericolo di soffrire questa penosa infermità. Nella gnosi insegniamo che è meglio recitare il Padre Nostro e chiedere a Dio. E così, a colui che ruba sarà rubato moltiplicato.

Qualcuno uccide un altro per rapinarlo, per esempio, per questioni ideologiche, gelosie, ira, ecc. Quello che muore lascia la sua sposa e i figli nella miseria, abbandonati. L’assassino deve poi pagare, davanti alla Legge di Dio, il dolore della vita, la miseria, la fame e l’abbandono di queste povere creature.

È doloroso vedere come incoscientemente e selvaggiamente si uccide un essere umano per rubargli un berretto o un paio di scarpe. Questi oggetti non valgono nulla di fronte ai terribili castighi che dovrà pagare colui che commette questi atti.


Coloro che impoveriscono e fanno soffrire gli altri, soffriranno di fame e di miseria per molto tempo.Colui che pesca con la dinamite distrugge la natura e soffrirà terribili karma e miserie, giacché sterminando le specie, semina la fame che dopo raccoglierà.


Guadagnano karma i dottori che fanno legature di trombe, vasectomia, inseriscono dispositivi intrauterini o anelli e ricettano anticoncezionali. Tutte le conseguenze nella salute di queste donne ed uomini saranno pagati a questi dottori. Guadagnano karma coloro che utilizzano prodotti chimici che sterilizzano la terra e coloro che usano ormoni di crescita per far crescere rapidamente gli animali.


Molte volte paghiamo parte del karma nella stessa vita. L’infermità karmica non la cura nessun medico.


Se facciamo male, se sperperiamo il denaro, se siamo avari, se sfruttiamo il prossimo, se commettiamo l’errore di rubare e di rovinare altri, se facciamo mal uso del denaro, è evidente che ci tocca nascere in una famiglia miserabile, vestiti con corpi da mendicante, infelici, affamati e denutriti.


Così ogni uno raccoglie il frutto delle sue proprie opere. In conclusione, la nostra vita attuale è il risultato di quello che facemmo ieri e il domani sarà il risultato di ciò che stiamo facendo oggi.

Sul Karma

la giustizia divina

Domande e risposte


A cosa si deve che un bimbo muore al nascere?
Si deve alla legge del Karma.
Se una madre abortisce un figlio, morirà al nascere, lo stesso ci sono genitori che hanno bisogno di passare da questa dura lezione giacché nelle vite precedenti furono crudeli verso i propri figli e con questa sofferenza, migliorano, apprendono ad amare.


Perché molti non credono di aver avuto vite precedenti?
Semplicemente non ricordano le loro vite passate perché hanno la coscienza totalmente addormentata.

Vidas anteriores

Come mai allo stare in determinati luoghi, si ha la sensazione che già si conoscono?
Perché in vite precedenti fummo in quel luogo.


Quanto tempo aspetta un essere umano dopo la morte affinché non gli diano un nuovo corpo?
Questo dipende dalla legge del destino, qualcuno nasce immediatamente e altri dimorano molto tempo per ritornare.

Perché ci sono persone ben preparate che lavorano senza raggiungere una buona posizione.

Altre che lavorano da quando nascono senza riposo come se stessero pagando una condanna ed altri in cambio, vivono senza sforzarsi tanto? È dovuto alla legge del karma. Se in vite passate abbiamo fatto molto bene, trionfiamo felici nel presente; se abbiamo fatto molto male, falliamo nella vita attuale. Le persone che lavorano eccessivamente e non migliorano, in vite passate fecero lavorare molto gli altri, sfruttarono gli altri in forma spietata ed ora soffrono le conseguenze lavorando inutilmente, senza progredire.


È un obbligo reincarnare?
Finché non raggiungeremo la perfezione, gli angeli del destino ci manderanno a questo mondo.


Tutte le infermità sono karmiche?
Le infermità possono essere di ordine karmico o semplicemente accidentali.


D’accordo con quello che si chiama “destino”, è sicuro che abbiamo i giorni e le ore contate?

Libro de la muerte

Quando uno esce per viaggiare, porta una certa quantità di denaro per i sistemi di trasporto. Dobbiamo sapere spendere il denaro, altrimenti il nostro viaggio sarà interrotto. Al venire a questo mondo, gli Angeli del Destino depositano una determinata quantità di valori vitali in ogni organismo. Se lo sprecate, il viaggio nel cammino della nostra esistenza, sarà interrotto immediatamente. Se risparmiamo questi valori, il nostro viaggio sarà lungo e arriveremo all’anzianità.


Perché ci sono persone, che per quanto si sforzino, non riescono ad avere amici e per altri è facile conquistarne ovunque vadano?
In vite anteriori abbiamo avuto amici e nemici, al ritornare in un nuovo corpo fisico rincontreremo le stesse amicizie, gli stessi avversari e tutto tornerà a ripetersi tale e quale come successe. Ci sono persone solitarie per natura, al ritorno sono soliti vedersi soli giacché nessuno simpatizza con loro. Altri compirono i loro doveri ed aiutarono l’umanità, questi al ritornare in un nuovo corpo fisico, goderanno di molta simpatia.


Perché abbiamo tanta paura della morte e ci attacchiamo alla vita?
Il desiderio di vivere è molto grande giacché siamo legati alle cose materiali e al mondo sensuale.
Per questo, in nessuna maniera vogliamo morire, abbiamo paura della morte, non vogliamo smettere di vivere. Attraverso l’auto conoscenza e lo sviluppo spirituale apprendiamo a perdere tale paura, a comprendere l’illusorio dell’esistenza, così comproviamo che nulla in questo mondo è permanente e che tutto passa: passano le idee, le cose e le persone.

I misteri della morte

I misteri della morte

E’ urgente che l’umanità comprenda realmente cos’è la morte.


La scienza Gnostica sta consegnando all’umanità, metodi, e procedimenti per conoscere in forma oggettiva, i misteri della vita e della morte.
L’essere umano in generale, ha paura della morte e questo si deve all’ignoranza. Uno teme sempre quello che non conosce.
Quando la coscienza si risveglia, l’ignoranza sparisce e smette d’esistere la paura della morte.


Nessuno muore nella vigilia. L’essere umano muore il giorno e all’ora che segnala la Legge del Destino. Sfortunatamente l’umanità non conosce questa legge.


“La causa della morte è il peccato”, dicono le Sacre Scritture; realmente l’essere umano al commettere quel peccato originale in quel paradiso terreno, restò sottomesso ad una catena di morti e nascite, delle quali si potrà liberare solo quando nasca per la seconda volta dall’acqua e dal fuoco, quando sia battezzato dallo Spirito.


Il raggio della morte, è l’unico raggio al quale l’essere umano non può resistere. La sua energia è tanto forte che distrugge totalmente l’organismo umano.


È una energia che circolando nell’organismo ad altissima corrente, inevitabilmente lo distrugge. San Paolo ci dice nella Bibbia che l’essere umano possiede un corpo carnale ed un corpo spirituale.


Questo corpo carnale si chiama “corpo fisico” e quello spirituale lo chiamiamo “anima o corpo astrale”.


Questi corpi sono uniti da un cordone fluidico o energetico, che in esoterismo si denomina “Cordone d’argento”.


Primo Giudizio.

Al morire il disincarnato è sottomesso ad un primo giudizio. Il disincarnato cade in uno svenimento di tre giorni e la vita che finisce di passare comincia a vederla come una pellicola, in forma retrospettiva, dalla morte fino alla nascita.

Pelicula de la vida

Al vedere le cattive azioni commesse sente vergogna e si rallegra al contemplare le buone azioni. Si dice che il disincarnato sta raccogliendo i suoi passi. Questo giudizio è realizzato dalla Legge Divina affinché il disincarnato faccia coscienza delle buone e delle cattive azioni che fece nella vita.


Dopo aver realizzato il primo giudizio, un Angelo della morte, che lavora sotto la direzione del Maestro ORIFIEL di Saturno, taglia il cordone di argento che unisce il corpo fisico con il corpo astrale o anima.


Il cordone è tagliato con una falce. Questo cordone o filo meraviglioso, appartiene alle dimensioni superiori dello spazio, può essere visto solo con il senso spaziale o chiaroveggenza. I moribondi normalmente vedono l’Angelo della Morte come una figura scheletrica, spettrale, abbastanza orribile.


Realmente quello che succede, è che questo angelo si riveste con l’abito che corrisponde alla sua professione; così come la polizia , nell’esercizio del suo lavoro , veste con la sua uniforme; il medico, con la sua cappa bianca; il giudice, usa la sua toga; il sacerdote, il suo abito religioso, ecc.


Le vesti per la esequie e le figure scheletriche degli angeli della morte, terrorizzano coloro che tuttavia non hanno risvegliato la coscienza. È successo molte volte, che a persone alle quali si sta facendo il primo giudizio, rivedendo la pellicola della loro vita, sono ritornate nuovamente alla vita.


Di questo ci sono molte testimonianze, si sono scritti libri e realizzato diversi film. Uno dei numerosi casi di ritorno alla vita fu quello dell’ex presidente della Colombia ERNESTO SAMPER PIZANO, che in un attentato fu colpito da undici spari, fu portato all’ospedale e li morì clinicamente.


Gli fecero il primo giudizio e fu riportato alla vita. Vediamo la testimonianza dell’ex presidente SAMPER PIZANO, tale e quale come la presentò in T.V. e alla stampa mondiale:

“Fu un’ardua lotta contro la morte. Ricordo che vedevo mio padre che mi chiamava, lui era morto, vedevo una valle profonda che mi separava da mio papà e da mio nonno e vidi come in un pellicola tutta la mia vita, vidi la mia prima comunione, la nascita dei miei figli, ebbene, poi cominciai a sentire una grande energia, sentivo che mi chiamavano e mi portavano di nuovo alla vita. Io mi sdoppiai e potei vedere cosa succedeva intorno a me, vedevo la sala operatoria, vedevo i medici e quindi quello che mi stavano facendo. La verità è che fu un’esperienza molto complessa. Adesso è solo un ricordo, qualcosa che nel fondo, mi servì per amare di più la vita, per dilettarmi con i fatti normali, con le cose semplici. Fu come un incontro con alcuni principi superiori“.


cos’è che va al sepolcro?
Due cose vanno al sepolcro: la prima è il corpo fisico; la seconda è la personalità umana. Questa personalità è il veicolo attraverso il quale si manifestano i difetti, durante ognuna delle nostre esistenze. Il corpo della personalità si forma durante i primi sette anni di vita (nell’infanzia) e si irrobustisce con le esperienze.


Alle volte la personalità del morto passeggia per il cimitero; lo stesso può anche uscire dal suo sepolcro quando i suoi parenti la visitano e le portano fiori. Poco a poco, la personalità si va disintegrando.La personalità è energetica e atomica. La personalità e peritura. Non esiste nessun domani per la personalità del defunto, essa è mortale. La personalità non si reincarna. La personalità è figlia del suo tempo.


Il corpo vitale.

Cuerpo Vital

Nell’organismo umano esiste un corpo termo-elettromagnetico. Questo è il corpo vitale. Detto corpo è la base della vita organica. Nessun organismo potrebbe vivere senza il corpo vitale. Ogni atomo del corpo VITALE penetra in ogni atomo del corpo fisico per farlo vibrare intensamente. 

Tutti i fenomeni chimici, fisiologici e biologici, ogni fenomeno di percezione, ogni processo metabolico, ogni azione delle calorie, ecc. ha la sua base nel corpo VITALE. Questo corpo è realmente la sezione superiore del corpo fisico, è un corpo TETRADIMENSIONALE.


Questo corpo è già stato studiato dalla scienza. Attraverso la fotografia di KIRLIAN, si è potuto evidenziare la sua esistenza. Nell’ultimo istante della vita, detto corpo fuoriesce dal sepolcro, flotta vicino al sepolcro e si va disintegrando lentamente, simultaneamente con il cadavere o corpo fisico.


Sappiamo molto bene che ogni 7 anni cambia totalmente il corpo fisico e non rimane nemmeno un atomo antico di detto corpo. Però il corpo vitale non cambia, in lui sono contenuti tutti gli atomi della fanciullezza, adolescenza, giovinezza, maturità, vecchiaia e decrepitudine. Il corpo fisico appartiene al mondo delle 3 dimensioni. Il corpo vitale è il corpo della quarta dimensione.


Secondo e terzo giudizio.

Quando i corpo dorme, l’anima o corpo astrale si sposta alla quarta dimensione, chiamato il mondo dei sogni, attraverso questa anima viaggia e si manifestano gli ego o difetti di ogni essere umano.


Lo stesso succede al morire, gli ego si spostano con l’anima in quarta e quinta dimensione della natura.


Secondo giudizio: nel mondo molecolare se realizza il 2° GIUDIZIO e torniamo a rivivere le nostre vite, però in forma molto più lenta. 

Questo processo si compie dall’anzianità fino alla fanciullezza e alla nascita. I disincarnati visitano allora quei luoghi con i quali si relazionarono. Rivivono ogni scena della propria vita, dicono e fanno le stesse cose che fecero, sentendo allegria per le buone opere e profondo dolore morale per le cattive.


Terzo giudizio: Terminato il lavoro retrospettivo, è chiaro che abbiamo piena coscienza del risultato finale della vita che finisce di passare. Anubis e i 42 giudici della Legge, compiono il terzo giudizio a tutte le anime umane nel palazzo della Giustizia Divina. Di questi parlano i Libri Sacri (Salmo 82:1; 2Corinzi 5,10).


Questo giudizio è quello che decide la sorte dei disincarnati. Terminando il lavoro retrospettivo, dobbiamo presentarci davanti ai tribunali del KARMA. In questi tribunali dobbiamo rispondere dei capi d’accusa.

Questo giudizio divide i disincarnati i 3 gruppi:

  • Quelli che ritornano immediatamente.
  • Quelli che salgono agli stati paradisiaci e celestiali, ritornando dopo.
  • Quelli che entrano al regno minerale (inferno).


Gli angeli della morte.

Sono esseri perfetti. È molto amara la perdita di un essere caro e sembrerebbe che gli angeli della morte fossero troppo crudeli, però essi realmente non lo sono, anche quando sembri incredibile gli Angeli della Morte lavorano d’accordo con la Legge , con suprema saggezza, moltissimo amore e carità.


Gli Angeli della Vita danno all’essere umano un corpo vitale affinché possa vivere. Gli Angeli della Morte tolgono la vita all’essere umano.


Questo lo fanno tagliando il cordone d’argento. Detto cordone corrisponde al cordone ombelicale ed è settuplo nella sua costituzione intima. Gli Angeli della Vita connettono il corpo molecolare dei disincarnati con lo spermatozoo fecondante. Così, questi tornano ad avere un nuovo corpo.


Realmente il cordone d’argento è il filo della vita che gli Angeli della Morte rompono nel suo giorno e alla sua ora, d’accordo con la Legge del Destino. Questo filo meraviglioso appartiene alle dimensioni superiori dello spazio, può essere visto solo con il terzo occhio o chiaroveggenza. La Gnosi è la conoscenza di una saggezza trascendentale e trasformativa, che insegna all’umanità a vedere, udire e palpare tutte le cose che fino al momento si segnalavano come grandi misteri ed enigmi.


La Gnosi è una vera scuola scientifica di iniziazione nella vita, che persegue una trasformazione dell’essere umano, pretende che ogni animale intellettuale, erroneamente chiamato uomo, cambi i suoi propri principi basilari ed abitudini, affinché si converta in un vero uomo.


Lo gnosticismo appare in epoca di crisi, di perturbazione sociale e spirituale, come una corrente ideologica importante per l’essere umano, affinché raggiunga una trasformazione fisica, psichica, sociale e spirituale, che gli permetta di conoscere se stesso, conoscere i suoi propri DIFETTI ed errori che lo conducono prematuramente alla vecchiaia e alla disintegrazione.

ARCANO AZF

Potenzialità della Sessualità
Scritto da Arnoldo Krumm Heller (V.M. HUIRACOCHA)   
Capitolo XII della sua opera intitolataROSA CROCE(Romanzo Iniziatico)Io che ho quasi mezzo secolo di studio in questi temi che ho i gradi più alti della massoneria 3-33-97 che sono appartenuto alla sezione esoterica della Società Teosofica che sono membro di più di venti società segrete, come la O:T:O: e la A. A, nelle quali ho l’ultimo grado, che sono vescovo della Chiesa Gnostica, devoto con ordinale primitivo ed anglicano che come Commendatore della Fraternità Rosa Croce ho connessione con la Fraternità Bianca, la Gerarchia dell’Invisibile che sono appartenuto alla vecchia guardia di Papus, Eliphas Levi, che trattai personalmente i principali occultisti del mondo, dichiaro che per me nella vocalizzazione, nell’uso dei mantra e le orazioni, mediante il risveglio delle secrezioni sessuali, risiede l’unico cammino per arrivare alla meta e tutto il resto che non sia in questo, è perdere pietosamente il tempo.Arnoldo Krumm HellerPotenzialità della Sessualità - Arnoldo Krumm Heller Mentre le condizioni fisiologiche o psicologiche differiscono, il nostro potere di percezione deve essere differente: per questo motivo il musicista, il pittore, è uno specialista, dal punto di vista psicologico.Il Rosa-croce deve raffinare i suoi sensi e sentimenti, e l’ottiene solo coltivando con impegno gli studi ermetici.Deve essere sognatore, idealista, raffinatamente artista. Il vero Rosa-croce sarà pittore, musicista, poeta, benché non sappia maneggiare pennelli, piano e ignori rimare, ma ancora non sarà per questo motivo mago, né arriverà all’estremo necessario, se non domina la passione materiale, finché non ammazza il suo ego animale.Abbiamo, dunque, tre categorie di esseri: gli insensibili, gli ipersensibili ed il conseguente mezzo termine; esistono ancora impressionabili solo per certe cose, ma non c’è nessuno che non abbia sentito l’eccitazione, il desiderio di possedere una donna; fino agli eunuchi, gli ermafroditi, hanno momenti, benché passeggeri in cui desiderano fare loro una donna.Potenzialità della Sessualità - Shiva e Parvati Ciò è necessario, è una condizione biologica nell’uomo; ma qui sta il grande problema di come approfittarne, per il bene o per il male, per alimentare l’animale o coltivare Dio, per denigrarsi o coltivarsi, per andare avanti o retrocedere.La potenza sessuale è la vita, la forza; vediamo un tisico che può alzarsi appena, un reumatico al quale i propri dolori non gli permettono di muoversi; basta metterli in contatto con una donna, perché recuperino tutta la loro forza, tutta la loro agilità. Ci sono esseri inferiori, ai quali possono essere mutilati gli arti, una gamba per esempio, senza che sentano dolore nell’atto sessuale.Lo schiavo può alzarsi per comandare, solo dopo essere stato liberato. Un uomo schiavizzato dai suoi istinti bassi, dalle sue passioni, non potrà influire, né dominare altri. Solo gli ipnotizzatori nati, normalmente nascono come fenomeni, possono influenzare, nonostante i propri vizi a briglia sciolte; ma colui che vuole imparare ad ipnotizzare, cioè, a dominare gli altri, senza aver dominato se stesso, non riuscirà nel suo obiettivo.Vediamo come ha influenza la potenza sessuale sulla forza mentale.La ghiandola pineale, rompicapo dei saggi, quella piccola ghiandola del nostro cervello, secondo gli indù è una finestra di Brahma, è un accumulatore per l’ipnotizzatore e per il mago. Sviluppata quella ghiandola fa effettuare ai fachiri quei fenomeni tanto sorprendenti che affascinano le masse. Questa ghiandola era molto sviluppata nei santi che operavano miracoli, e le hanno ingrandite i commercianti che commerciano con successo, ed anche gli Edison, e tutti quelli prima della sua epoca. Si trova atrofizzata negli idioti, negli uomini di poca forza di volontà, infine, nella maggioranza degli umani. È necessario per l’occultista sviluppare quella ghiandola, ed il segreto lo possiede la Magia Sessuale nel compiere la legge: “non fornicherai”..Potenzialità della Sessualità - Adamo e Eva Ma ha i suoi pericoli, e per questo motivo è necessario spiegarsi, per evitare agli aspiranti Rosa-Croce il commettere errori e che cadano negli estremi; credo sia necessario aprirgli gli occhi ed indicargli dove possono trovare qualcosa di grande, avvisarli che il frenare troppo, causerebbe malattie nervose, molte volte incurabili.Naturalmente, non si può dare la chiave pura e semplice, questa deve scoprirla ognuno, secondo il suo avanzare.Succederà che questo libro, in mani di chiunque, sarà solo un romanzo, una sciocchezza; ma in potenza della chiamata, sarà una luce, un faro utile che lascerà leggere tra le righe un segreto enorme, grandioso, sublime.La donna è stata creata per perpetuare la specie; l’uomo trova in lei la sua fortuna, deve essere la sua compagna, e, come tale, deve desiderarla, spinto dall’ l’amore; però, cosa succede nella maggioranza dei casi?, è realmente amore o desiderio? Certamente quest’ultima è la cosa frequente. La donna sveglia, innanzitutto, ansie di possederla; finchè queste ansie non si soddisfanno, vibra nell’uomo la cosa più elevata, la cosa più grande, la cosa più divina: L’AMORE, una volta soddisfatto, generalmente conclude.Si ama l’essere assente, si ama, in realtà, la donna che non si ottiene; fino a quando non si perde, come morendo o abbandonandoci. Una volta posseduta la donna il vero amore si perde, e torna a recuperarlo solo dopo qualche tempo dal perderla, in questo sta il mistero della Genesi. Eva mangiando la mela perse il diritto al paradiso.Certamente, il matrimonio è l’unione del sesso maschile col femminile, per perpetuare la specie; ma è necessario che nel matrimonio, solo ci si abbandoni l’uno all’altra in un’estasi di amore incosciente, perché basta desiderare il piacere materiale affinché l’uomo si abbassi all’animale che gradisce solo la soddisfazione di appetiti brutali. Ancora: si denigra più basso dell’animale irrazionale, perché questo, per leggi fisiologiche, ha un certo tempo di brama [zelo] in quanto è guidato solo dall’istinto nell’unione col suo genere opposto, e l’uomo che ha nella sua volontà il commettere l’atto o no, è responsabile se fa male uso di questo.Potenzialità della Sessualità - Arnoldo Krumm Heller, Psyche e Eros La natura non smette mai di punire; per questo motivo vediamo matrimoni dove ci si amava prima di sposarsi e, benché duri più o meno l’illusione nel tempo, la reazione sempre arriva; ci sono ancora altri che si sopportano per routine o debolezza, ma non godono la vera felicità a questo può aspirare e ha diritto l’essere umano. Per l’atto si hanno bisogno di momenti psicologici determinati nei quali si sperimenta una voluttuosità suprema in cui ambedue sentono delizie indiscutibili; se in questo momento il compagno avrebbe sperimentato simultaneamente qualche desiderio, e questo avesse preso forma nel piano astrale, avrebbero portato la realizzazione di questo desiderio; avrebbero commesso un atto di magia.C’è un atto di magia sessuale, c’è un certo connubio che sa effettuare il mago per i suoi fenomeni in cui può con la sua forza mentale, in questo momento preciso, guarire o ammazzare, arricchire o rovinare quello che si propone. Perciò c’è una chiave, un segreto, che potete cercare; io farò ben attenzione a non divulgarlo.Ma questo non interessa tutti i lettori; è necessario avere studiato qualcosa di occultismo. Per il pubblico questo segreto sarebbe un arma orribile con il quale potrebbe commettere impunemente crimini, senza che la giustizia umana lo raggiungesse.Potenzialità della Sessualità - vocalizzazione, mantra Il matrimonio che deve simbolizzare nella casa il cielo nella terra, si converte dopo il matrimonio, ed in poco tempo, più o meno in un inferno. Se all’inizio esisteva l’unione spirituale, dopo l’uomo che aspettava qualcosa di superiore, ciò che non può soddisfare lo cerca in altre donne, tenta di raggiungere la felicità fuori dal focolare, arrivano i paragoni, ed il castello di carta, bolle si sapone, si disfano, risultando, generalmente, una vittima ed un aggressore; quasi sempre l’ultimo è l’uomo, ma ci sono anche vittime. Il laccio fluido della sua unione si disfa a poco a poco; e, se non uno, ambedue concludono male, quando non sanno o non vogliono sopportarsi.Il vero amore non ha niente a che vedere, né con la cerimonia religiosa, né col patto sociale; quelli sono convenzionalismi sociali che a volte fanno più danno che bene. La vera unione si fa in spirito; e quando tutte le circostanze sono previste per le leggi superiori, si effettua senza potersi evitare, essendo la donna celibe o sposata, vergine o no. È un’attrazione misteriosa ed inspiegabile.Molte volte i giudici puniscono casi di innocenti, davvero irresponsabili: donne che si arrendono spinte per amore, e, già soddisfatte, si pentono, accusano e fanno punire, essendo esse le principali colpevoli. C’è lì già un ipnotismo incosciente nel quale uno o un altro obbedisce irrimediabilmente; punirli è come condannare un matto o uno che commise un delitto in stato ipnotico che è previsto nella medicina legale. Molto più crudele è la società nel ripudiare o disprezzare queste vittime. Sa per caso questa il fenomeno intimo che si effettua? Conosce come il serpente affascina, ipnotizza l’uccellino che dopo divora?Potenzialità della Sessualità - mantra Il Rosa-Croce mago sente la stessa eccitazione nervosa operando che un altro essere pieno di desiderio. Se sapessero gli uomini quello che potrebbero fare in questo momento di nervosismo, sicuro che farebbero tutto, meno seguire la donna. Ogni fenomeno nel piano materiale è provocato nel piano spirituale, e solo le unioni che si effettuano qui sono durature; solo in queste sta il vero piacere che gli altri umani ignorano; solo nell’unione spirituale risiedono il piacere, il successo ed il potere.Per questo motivo, giovani, fuggite, benché siano belle, dalle donne senza anima ed incapaci di unirsi spiritualmente. Evitate di sposarvi per interesse o per altri motivi. Esaminate in primo luogo se la vostra amata vi appartiene in spirito; senza ciò, non potete essere felici per un tempo indefinito, né accaparrare fortuna, se non in rare occasioni… V.M. HUIRACOCHA

TANTRA

Estratto e tradotto dal libro “The Power of Compassion”. Domande e risposte al Dalai Lama.

Dalai Lama - Celibato e Buddismo Tantrico

D:- E’ necessario il celibato per ottenere l’Illuminazione?

R.:-Penso che generalmente non sia così. Quindi Lei si potrebbe domandare perché lo stesso Budda alla fine si convertì in monaco. Credo, dal punto di vista del “Viniya Sutra”, che lo scopo principale del celibato consista nel cercare di diminuire il desiderio e l’attaccamento.

Dal punto di vista del Tantrayana, ed in particolare del più alto Yoga Tantrayana, l’energia, le “secrezioni”, o il godimento speciale sono la fonte di energia utilizzata per dissolvere il livello più grossolano della coscienza o il livello più grossolano dell’energia. Attraverso l’esperienza di questo godimento speciale, c’è la possibilità che tale livello grossolano venga alla fine dissolto. Quindi le secrezioni sono il fattore chiave per il godimento.

Nel Buddismo Tibetano, in particolare se Lei osserva l’iconografia delle divinità e dei propri consorti, può notare parecchio simbolismo molto esplicitamente sessuale, che spesso causa un’impressione sbagliata. In questi casi si utilizza l’organo sessuale, ma il movimento di energia che ha luogo è, alla fine, completamente controllato.

Buddismo - Celibato e Buddismo Tantrico

L’energia non deve mai esser lasciata uscire. Questa energia dev’essere controllata ed eventualmente indirizzata verso altre parti del corpo. Ciò che si richiede al praticante del Tantra è di sviluppare la capacità di utilizzare le facoltà proprie del godimento e dell’esperienza estatica che vengono specificatamente generate attraverso il flusso dei fluidi rigenerativi all’interno dei canali di energia specifici. E’ fondamentale avere la capacità di auto-proteggersi dall’errore dell’emissione. Non si tratta solamente di un atto di pura sessualità ordinaria.

E qui possiamo notare che esiste un’attinenza speciale con il celibato. In particolare nella pratica del “Kalachakra Tantra”, questo precetto di auto-proteggersi dall’emissione dell’energia è considerato molto importante.. La letteratura Kalachakra menziona tre tipologie di esperienza gioiosa.

-Una è l’esperienza gioiosa indotta dal fluido di energia,
-un’altra è l’immutabile esperienza gioiosa,
-ed un’altra ancora è l’esperienza gioiosa mutevole.

Secondo me, quando Budda prese il voto del celibato, a quel livello non spiegò le ragioni che stavano alla base di quella regola o disciplina. La spiegazione completa ci giunge con la conoscenza del sistema Tantrayana. Forse questo risponde alla Sua domanda. Cosicché credo che la risposta sia entrambe: Sì e No!

Amore - Celibato e Buddismo Tantrico

D.:- La risposta che Lei ha dato sulla necessità del celibato e l’uso del godimento e la non-emissione è vista dal punto di vista maschile. Perché non si menziona mai l’aspetto della donna in queste pratiche? Cosa deve fare una donna con la propria energia per ottenere l’Illuminazione attraverso il godimento?

R.:- Si tratta della stessa tecnica e dello stesso principio. D’accordo con alcuni miei amici indios, anche i praticanti del Tantrayana Indù realizzano la pratica del Kundalini şi Chandralini. La mia informazione è che anche la donna abbia qualche tipo di energia, di secrezione. Di conseguenza il metodo è lo stesso.

Cripticismo

La caratteristica essenziale che riconosce di condividere qualche pensiero criptico è l’esigenza di consegnare nelle mani del fruitore (a patto che abbia la capacità per coglierlo e capirlo), un contenuto, uno stato d’animo, la descrizione di uno o più eventi che possono essere assimilati attraverso progressivi e sempre più accurati livelli….di coscienza!